Notizie caran d'ache

Fin dalla fondazione, a Ginevra, nel 1915, la Maison Caran d’Ache perpetua il suo eccezionale savoir-faire e il suo spirito di innovazione. L’eccellenza tecnica e una qualità senza pari, risultato della tradizione manifatturiera svizzera, danno vita a strumenti di scrittura di alta perfezione e a colori dall’intensa luminosità.

Benvenuti nel nostro universo esclusivo!

Un 2018 sotto il segno del Cane

Un 2018 sotto il segno del Cane
07.02.2018

In continuità con l’estetica delle edizioni limitate precedenti, dedicate ai segni dello zodiaco cinese, «Year of the Dog» fa rinascere lo splendore della vera lacca di Cina. La padronanza di questa tecnica ancestrale e la maestria nell’incisione di precisione consentono agli artigiani specializzati della Maison Caran d’Ache di realizzare dei disegni con una libertà straordinaria, pur preservando l’integrità della superficie laccata.

Emerge così la silhouette slanciata del cane, realizzata in lacca di Cina grigia, che crea un contrasto incredibilmente elegante con il nero profondo del rivestimento laccato. I tratti e i contorni in stile figurativo, incisi finemente, sublimano l’agilità e l’eleganza del cane, mentre il carattere tipicamente asiatico del disegno sottolinea ancora di più il suo manto ondulato e le curve del suo corpo slanciato. I dettagli sono rivestiti in oro giallo, che, associato al colore grigio, simboleggia l’unione di energia e ragione e di luce e coscienza, in un equilibrio considerato propizio in Asia. Ciascuno strumento di scrittura è autenticato con il simbolo calligrafico del Cane e il sigillo cinese della Maison Caran d’Ache in rosso, colore fortunato.

L’edizione «Year of the Dog» è limitata a 888 esemplari, una dedica speciale alla cultura cinese, che considera la cifra «888» come di buon auspicio.

Chargement